La diagnosi precoce della celiachia è di estrema importanza per vivere una vita sana e in piena forma. Oggi PUOI!

Per molto tempo la malattia celiaca è stata considerata una malattia rara, ma negli ultimi 20 anni gli studi hanno dimostrato che la celiachia è una malattia frequente, che colpisce non solo i bambini ma anche gli adulti. A causa dei sintomi molto diversi da caso a caso, la celiachia viene spesso diagnosticata con molto ritardo.

Grazie al test Celiachia puoi conoscere la tua predisposizione allo sviluppo della malattia. Sapere di essere predisposto non è di per se’ sufficiente a stabilire se svilupperai la celiachia, ma è un’informazione preziosa, che può aiutarti ad arrivare rapidamente a una diagnosi nel caso in cui dovessero presentarsi dei sintomi.

I sintomi, quando presenti, possono essere molto diversi da caso a caso, i più frequenti sono: malassorbimento con diarrea, perdita di peso e carenze nutritive multiple, crampi, debolezza muscolare, formicolii, emorragie, gonfiore alle caviglie, dolori ossei, facilità alle fratture, alterazioni cutanee, afte, disturbi psichici e anemia da carenza di ferro.

Con il test celiachia verifichi anche se sei intollerante al lattosio!

Il lattosio è uno zucchero contenuto nel latte e nei suoi derivati. Per essere digerito deve essere separato in glucosio e galattosio dall’enzima lattasi presente sui villi dell’intestino tenue. Se la lattasi non compie la sua funzione, il lattosio finisce nell’intestino crasso con conseguente richiamo di acqua e fermentazione da parte dei batteri intestinali, i quali producono gas e acidi organici. I sintomi più frequenti sono: diarrea, gonfiore, flatulenza, coliche gastriche e manifestazioni cutanee.

L’intolleranza al lattosio viene definita primaria quando è geneticamente determinata: la forma
congenita, cioè presente alla nascita, è piuttosto rara mentre la forma ad insorgenza tardiva (ipolactasia dell’adulto) è molto comune.

Grazie al test Celiachia di Sorgente Genetica, verranno analizzate le varianti  13910T>C e -22018A>G a monte del gene LCT, responsabili della forma più comune di intolleranza al lattosio. 

Il test indica se sei a rischio di sviluppare la celiachia. Consumare il glutine quando non viene tollerato può causare molti problemi: osteoporosi, reazioni allergiche, diarrea, stanchezza, crampi, debolezza muscolare, formicolii, emorragie, disturbi psichici, ... 

Attualmente la diagnosi certa della celiachia si ottiene solo attraverso un esame istologico in endoscopia estremamente invasivo, costoso e fastidioso. Prima di sottoporsi ad un esame istologico è utile fare un test genetico che in molti casi può escludere con un livello di certezza molto alto che la celiachia sia la causa dei sintomi manifestati.

Il test per la celiachia è indirizzato a tutte le persone che soffrono di disturbi a carico dell’apparato digerente, stanchezza, formicolii senza una spiegazione apparente.

Il test è inoltre consigliato a persone sane che vogliono entrare in possesso di un’informazione preziosa, che possa aiutarle ad arrivare rapidamente a una diagnosi nel caso dovessero presentarsi dei sintomi o persone che hanno casi di celiachia in famiglia.

Deve essere interpretato dal medico curante e/o specialista.

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine in continuo aumento, come dimostrano i seguenti dati (Fonte: Ministero della salute):

  • Le persone intolleranti al glutine sono aumentate di 4 volte negli ultimi 50 anni.
  • In Italia si stima ci siano circa 600.000 celiaci.
  • 9 celiaci su 10 non sanno di esserlo (540.000 persone in Italia).
  • L’intolleranza al glutine è diagnosticata in media 12 anni dopo che è stata sviluppata.
Guida informativa sui test
Richiedila gratis!
Richiedila ora
Ordina il Box per il tuo test
In 48 ore a casa tua!
Ordina online
Dubbi sul test?
L’esperto risponde 
Compila il form
Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato!
Iscriviti