La diagnosi precoce del glaucoma è di estrema importanza per prevenire danni alla vista. OGGI PUOI!


Il glaucoma è una patologia degenerativa del nervo ottico, accompagnata da un aumento della pressione intraoculare. La patologia si manifesta attraverso una riduzione del campo visivo che può portare fino alla totale cecità.
Il glaucoma insorge in modo asintomatico. Questo aspetto  della malattia porta il paziente a scoprirla  solo in fase avanzata. Riveste quindi particolare importanza la cultura della prevenzione per evitare i danni irreversibili che l’avanzamento della patologia comporta. 
I fattori di rischio che aumentano la probabilità di sviluppare la malattia sono: familiarità, traumi oculari, diabete, ipertensione, utilizzo prolungato di corticosteroidi e miopia. E' importante inoltre sapere che i parenti di primo grado di soggetti malati hanno una probabilità 10 volte maggiore di sviluppare la malattia

Chiedi al tuo oculista di illustrarti il test genetico per escludere la predisposizione al glaucoma, soprattutto se presenti uno o più fattori di rischio.

Il test può essere eseguito soltanto presso uno studio medico. Per conoscere lo specialista più vicino a te scrivici a specialisti@sorgentegenetica.it indicando i tuoi dati e il test genetico di interesse. Ti metteremo direttamente in contatto con il tuo professionista affiliato di riferimento.

Il Test Glaucoma

Con il test potrai escludere di avere un alto rischio di sviluppare il glaucoma o in caso contrario avrai la possibilità di trattare in modo precoce l’insorgere della malattia mediante tutte le tecnologie oggi a disposizione.
Il test serve soprattutto se presenti fattori di rischio quali:
  • Familiarità
  • Diabete
  • Ipertensione sistemica 
  • Traumi oculari pregressi
  • Miopia Trattamenti cortisonici prolungati    
Il glaucoma in numeri:
  • In Italia ne soffrono più di 550.000 persone 
  • Seconda causa di cecità irreversibile
  • Più frequente negli adulti, può comunque comparire a qualsiasi età
  • Il glaucoma è una malattia asintomatica sino alle fasi più avanzate: da 1/3 alla metà dei potenziali affetti, non sa di avere la malattia.
Fonti: 
  • IAPB Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità Sezione Italiana: "Il glaucoma”
  • Prof. Leonardo Mastrapasqua "Il glaucoma”. Quaderni del Ministero della Salute
  • IAPB (International Agency for Prevention of Blindness) - 2 Egna-Neumarkt Glaucoma Study