Article Details

Dieta vegetariana riduce rischio di patologie cardiache

Una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di Oxford su oltre 44mila persone ha dimostrato che una dieta priva di carne può ridurre del 32% il rischio dell’insorgere di malattie del cuore. Gli scienziati hanno monitorato i partecipanti allo studio per 11 anni e i risultati non lasciano spazio a dubbi: tra i pazienti appartenenti alla fascia d’età 50-70 anni che assumevano carne e pesce il 6,8% sono stati colpiti da patologie cardiache, mentre tra quelli vegetariani solo il 4,6%. Lo studio, che sarà pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition, dimostra l’incidenza di un’alimentazione a base di carne sul livello di colesterolo e sulla pressione del sangue.

Fonte: Asca
Print Bookmark and Share